Metalli in calo dopo USD / CNY ai nuovi massimi, decisione divisa dalla Fed

Metalli in calo dopo USD / CNY ai nuovi massimi, decisione divisa dalla Fed

Metalli in calo dopo USD / CNY ai nuovi massimi, decisione divisa dalla Fed
Valute la scorsa settimana Nel calendario degli Stati Uniti, si apre lunedì con una serie di indicatori, i più rilevanti sono i dati sul reddito personale e sulla spesa personale. La valuta cinese è al livello più debole rispetto agli Stati Uniti in molti anni a 6.5195. Il dollaro ha ridotto i guadagni venerdì dopo aver raggiunto la sua performance settimanale più forte in quasi tre mesi, alimentato dai rendimenti obbligazionari statunitensi in aumento e dai risultati trimestrali migliori del previsto da parte di alcune società tecnologiche statunitensi, mentre le tensioni geopolitiche e commerciali hanno subito un ribasso. È salito contro lo yuan dal 18 febbraio. Il dollaro USA è diventato positivo dopo la dichiarazione della Fed. La banca centrale ha aumentato i tassi tre volte l'anno scorso e vede tre ulteriori aumenti nel 2018 anche se continua a tagliare il proprio bilancio secondo un programma ampiamente prestabilito. Per il quinto giorno consecutivo, ha fissato un tasso di renminbi di riferimento più debole. Si è preoccupato per i suoi piccoli istituti di credito comunali. Ha detto che crede che l'inflazione possa raggiungere il suo obiettivo del 2 percento, ma non pensa che l'inflazione stia sfuggendo di mano. Lista di controllo La People's Bank of China ha prontamente alzato i tassi delle sue operazioni di finanziamento a breve termine per le banche dopo che la Federal Reserve statunitense mercoledì ha aumentato il tasso sui fondi della Fed di un quarto di punto, come ampiamente previsto. L'aumento dei tassi della PBoC è stato visto come un'offerta per frenare l'interesse degli investitori a trasferire denaro dalla Cina negli Stati Uniti dopo l'aumento dei tassi della Fed. Un forte aumento dell'inflazione salariale aumenterebbe la pressione sulla Fed per accelerare il suo ritmo di rialzo dei tassi e, in tal senso, sarebbe positivo per il dollaro. Inoltre, potrebbe frenare la crescita futura di flussi commerciali in entrata che altrimenti complicherebbero l'obiettivo delle autorità cinesi di deleveraging di alcune parti dell'economia. Prima della dichiarazione, alcuni investitori erano nervosi per il fatto che la Fed potesse sembrare più spericolata sull'inasprimento delle politiche dopo le recenti preoccupazioni sull'aumento dell'inflazione. Speravano anche che i repubblicani statunitensi sarebbero stati in grado di completare la legislazione finale per una revisione fiscale che dovrebbe ridurre le aliquote dell'imposta sulle società. Venerdì saranno attenti alle buste paga non agricole statunitensi, che dovrebbero essere fortemente aumentate ad aprile, ma soprattutto ai dati medi sugli utili. Man mano che diventano più a proprio agio (sembra) che la ripresa economica si stia espandendo, stanno iniziando a immergere le dita dei piedi in settori di valore come quelli industriali, finanziari ed energetici che hanno bisogno di una crescita degli utili per espandersi '', ha affermato Jack Ablin, Chief Investment Officer presso la BMO Private Bank di Chicago. Osserveranno le previsioni della banca centrale sui futuri aumenti dei tassi e la sua visione sulla salute dell'economia. Negoziare il rischio dato dall'evento potrebbe non essere così netto come alcune altre nostre negoziazioni poiché si aspettano che la Fed mantenga i tassi stabili. Considerando che i prezzi dei mercati hanno una maggiore probabilità di un rialzo dei tassi nella prossima riunione che no, e il prezzo completo di uno entro febbraio, mi chiedo quanto la sterlina più alta possa spingere poiché è improbabile che la BoE si impegnerà nel tipo di inasprimento che noi " ho visto dalla Bank of Canada, per esempio. Morning Markets esce sulla piattaforma TradingFloor alle 0800 GMT, dal lunedì al venerdì. Il mercato sta anticipando 1-2 rialzi dei tassi e la Fed sta osservando 3-4 (nel 2018). Il conseguente calo dei mercati azionari a Shanghai e Shenzhen ha indotto le autorità a interrompere gli scambi con un meccanismo di interruzione annunciato alla fine dell'anno scorso.